Skip links
shop
Scopri

I nani e le ballerine

Accattivante, esotico e sorprendente

Un vitigno internazionale che trova nei Colli Piacentini la sua migliore espressione. Fresco e minerale, ma al contempo corposo e fruttato: I Nani e le Ballerine rompe le aspettative.

BOUQUET TROPICALE

Sapete quando dicono che di una cosa buona non se ne può mai avere abbastanza? Ecco, per noi, con il Sauvignon Blanc è proprio così. Che poi, cosa vuol dire esattamente “Sauvignon Blanc”? Dimenticate i tipici sentori vegetali, le apparenze, le connotazioni ovvie. I Nani e le Ballerine è frutta esotica, mineralità, freschezza. Di tipico, qui, c’è solo la creatività.
La cosa più assurda è che per rappresentare al meglio il nostro territorio serviva un vitigno internazionale. Delicato ed al contempo corposo, legato alla terra, ma con l’ambizione di emergere. I Nani e le Ballerine sorprende chi beve con un palato fresco e minerale, seguito da un retrogusto pieno di sentori esotici che invitano al secondo bicchiere. E poi al terzo. E poi al quarto.

carattere

Accattivante ed esotico: I Nani e le Ballerine è un Sauvignon Blanc biologico che rompe gli schemi. Fresco, minerale e dal buon livello di acidità, sorprende con un palato opulento che si evolve negli anni. Perfetto con ostriche, asparagi e grigliate di pesce.

Annate/Formati
Abbinamenti
Pesce, Primi piatti, Salumi-Antipasti
Uvaggi
Sauvignon Blanc
Freschezza
Floreale
Eleganza
Acidità
Eleganza
Frutta
esotica
Mineralità

C’est pas seulement à Paris
Que le crime fleurit,
Nous au village aussi l’on a
De beaux assassinats.

– “ L’assassinat”, di Georges Brassens

storia

Per i primi vigneti di Sauvignon Blanc piantati sui terreni della Cantina Luretta non avevamo grandi aspettative. Era il 1992 e nonostante la Francia fosse già una grande ispirazione nella nostra produzione, non avevamo preso I Nani e la Ballerine troppo sul serio.

Ci sono voluti quattro anni per capire che questo era un vino in cui valeva la pena investire tempo ed energie. La vendemmia del 1996 dà vita a una bottiglia al di là di ogni aspettativa. Un vino dalle influenze francesi, certo, ma profondamente radicato nel territorio. La mineralità delle nostre marne calcaree si combina ai sentori esotici dell’uva, andando a creare un prodotto apprezzato sia dal grande pubblico che dalla critica per la sua originalità.

La vendemmia del 1996 resterà negli annali di Luretta, seguita, oltre un decennio dopo dalle annate 2007 e 2015. Nel 2018 I Nani e le Ballerine vince il prestigioso premio Quattro Viti, entrando per la prima volta a far parte della Guida Vitae. Nel 2019 decidiamo così di piantare un nuovo terreno, espandere la produzione e farci sorprendere ancora dalla complessità di questo vino bianco unico nel suo genere.

awards

Guida Vitae

4-tralci

2018