Skip links
shop
Scopri

Selin dl’Armari

Affidabile, minerale, vellutato

Il vino più premiato della Cantina Luretta è frutto di una sfida rischiosa, che dopo anni di affinamento siamo riusciti a vincere. Uno Chardonnay di alto livello, nato proprio qui, sui Colli Piacentini.

OPERA VISIONARIA

È possibile creare uno Chardonnay al pari dei più grandi vini francesi nei Colli Piacentini? Nessuno ci avrebbe scommesso. Noi lo abbiamo fatto.
Vincitore di 9 medaglie alla competizione Chardonnay du Monde di Château des Ravatys, il Selin dl’Armari è un 100% Chardonnay che ha origine in un angolo di terra bianca annidato tra i colli del piacentino. Una zona certo non rinomata per la sua produzione enologica, ma così ricca di potenziale da spingerci ⁠a investire tempo ed energie in un Cru inimitabile. ⁠Quando il progetto è partito, nel 1992, l’idea era utilizzare le marne calcaree del nostro territorio per creare un vino bianco che fosse elegante e ricco di struttura, proprio come i più famosi Chardonnay francesi.⁠ Al tempo era un sogno pensare di riuscire a produrre un vino in stile Borgogna proprio qui a Piacenza. E invece, dopo quasi un decennio di perfezionamenti, cominciarono ad arrivare i riconoscimenti internazionali e la prima di una lunga serie di medaglie.⁠ Ad oggi il Selin dl’Armari rimane uno dei vini di cui siamo più orgogliosi, un simbolo della cantina Luretta che ci motiva a guardare avanti e alzare l’asticella sempre un po’ di più.⁠

carattere

Il vino più premiato della Cantina Luretta. 100% Chardonnay affinato per nove mesi in barriques di rovere prima di essere rilasciato. Potente esplosione floreale al naso, seguita da un palato denso e minerale che è impossibile dimenticare. Un vino da contemplare o abbinare con secondi raffinati a base di crostacei o carne bianca.

Annate
Abbinamenti
Carni bianche, Pesce, Primi piatti
Uvaggi
Chardonnay
Freschezza
Evoluzione
Corpo
Legno
Struttura
Mineralità
Classicità

“Continuo a vivere un sogno: l’Opera. Un grande teatro nella giungla.”

– “Fitzcarraldo”, di Werner Herzog

storia

La prima bottiglia di Selin dl’Armari appare nel 1997. Nonostante fosse da sempre un sogno della Cantina, quello di valorizzare il territorio del Colli Piacentini per creare un vino in grado di competere sulla scena internazionale, la prima bottiglia di Chardonnay di Luretta è stata una grande sorpresa.

Non un’imitazione di qualcosa di già visto, ma una bottiglia con una personalità tutta sua, che riflette il piccolo angolo di mondo da cui è nata, ma ambisce a raggiungere palati lontani. Le annate 1999 e 2000 portano i primi riconoscimenti importanti: prima l’argento e poi l’oro alla competizione Chardonnay du Monde di Château des Ravatys, una delle più importanti per i produttori di Chardonnay.

Il valore del Selin si conferma nel 2013, quando ottiene un’altra medaglia d’oro. Nessuno credeva fosse possibile creare un vino di questo calibro nella provincia di Piacenza e invece, a oltre vent’anni di distanza da quella prima vendemmia, lo Chardonnay di Luretta è diventato un simbolo della regione riconosciuto in Italia e all’estero.

awards

Chardonay Dou Monde

cdm-gold-2018

2000, 2013

Chardonay Dou Monde

cdm-argent

1999, 2003, 2012, 2014, 2015, 2016

Chardonay Dou Monde

cdm-bronze

2002

International Wine Challenge

commended-wine-2016

2016

Sommelier Wine Awards

swa-silver

2017

Gilbert & Gaillard

or-gold

2015